Caroli e l`arte vista con gli occhi dei maestri

mercoledì, 2 dicembre 2015




E’ un  libro denso e appassionato “Con gli occhi dei maestri”  che Flavio Caroli ha appena pubblicato. Il testo è  dedicato ad alcuni dei più grandi maestri di una scienza relativamente giovane come la storia dell’arte. Lui che ha avuto la fortuna di conoscerli, frequentarli ed avere con loro un continuo e proficuo scambio intellettuale, ha ora deciso di raccontare la vita e gli insegnamenti di alcuni grandi studiosi. Leggendo il testo ci scorrono davanti agli occhi le figure di personaggi del calibro di Roberto  Longhi, Alberto e Sandro Graziani, Francesco Arcangeli, Giuliano Briganti, Ernst  Gombrich e  Carlo Ludovico Ragghianti. Di ognuno di loro Caroli offre un ritratto tanto vivido quanto documentato, raccontandone il tratto umano e la grandezza intellettuale. Quello che emerge in controluce è anche il ritratto di un ‘epoca, di un modo di raccontare artisti ed opere, di una comunità, di cui facevano parte docenti  ed allievi, davvero unica. Incontrando l’autore è stato allora inevitabile chiedergli che cosa fa di un esperto un maestro e  se la nostra epoca ancora ne produca.  Caroli ha risposto a questa ed ad altre domande, raccontandoci anche tanti significativi ricordi ed aneddoti come ad esempio il periodo in cui, insieme ad altri giovani storici dell’arte, giocava a quello che avevano soprannominato  ” attribuzionismo d’azzardo”



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*