Concorso Fotografico Spazi Educa(t)tivi – Scadenza 30 Giugno 2016

lunedì, 18 aprile 2016


Senza-titolo-1

Concorso Fotografico Spazi Educa(t)tivi

Asf Piemonte sta svolgendo un progetto presso il plesso scolastico Albert Sabin, sito in Barriera di Milano, nella periferia Nord di Torino, articolato in laboratori di arte, gioco, orticoltura, ricerca, e, infine, riqualificazione degli spazi esterni, attualmente poco utilizzati e degradati.
Il progetto è dedicato a Giulia Marchisio.

Il protagonista del concorso è lo spazio esterno di gioco, in particolare quello educativo, inteso come luogo di incontro, scambio, interazione, educazione civica, formazione e crescita. L’obiettivo del concorso è quello di riportare l’attenzione su spazi ludici spesso trascurati, fornendo punti di vista diversi, idee di intervento, nuovi orizzonti e prospettive. Spunti da condividere e convogliare in un percorso di riflessione e ricerca, finalizzato ad un progetto pilota da poter applicare sul tessuto scolastico.

In particolare si vuole “giocare” sul contrasto tra spazi Educat(t)tivi e spazi Educativi, child friendly, attenti a formare le generazioni del futuro all’insegna del reciproco rispetto, della curiosità e della voglia di confronto aperto con gli altri.

La fotografia diventa mezzo espressivo propositivo, vero e proprio strumento progettuale in grado di innescare un virtuoso processo architettonico e di coinvolgimento sociale.

 


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push();

Sito Web :  http://www.asf-piemonte.org/concorso

Tema del concorso : • Spazi gioco esterni

Scadenza del Concorso Fotografico : •   30 Giugno 2016

Chi giudicherà le foto in concorso : • Giuria

Quota di iscrizione :Gratuita

Primo Premio :   • 2000€

Altri Premi :Premio giuria bambini: foto scelta dai bambini sarà locandina del progetto per il prossimo anno.

Informazioni Aggiuntive:  • Oggetto del concorso
Ogni partecipante potra’ presentare un reportage composto da un minimo di 2 ad un massimo di 10 fotografie:
– Le foto dovranno rappresentare spazi esterni dedicati al gioco: spazi trascurati e “cattivi” e spazi che portano un’impressione positiva, “educativi”, quasi come fossero soluzioni concrete.
– Le foto non devono necessariamente ritrarre lo stesso luogo, ma suggestionarne un contrasto. Le immagini possono essere a colori o in bianco e nero a discrezione del partecipante

Sede Organizzativa : • Torino


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push();

Fonte: Concorso Fotografico Spazi Educa(t)tivi – Scadenza 30 Giugno 2016



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*