Da Budapest a Milano per scoprire molti capolavori

lunedì, 9 novembre 2015


Si deva ad una  momentanea chiusura per lavori di ristrutturazione,  l’importante occasione culturale offerta dalla mostra ” Da Raffaello a Schiele” ospitata  al Palazzo Reale di Milano.  E’ proprio a causa di questa particolare circostanza che il Museo di Belle Arti di Budapest ha accettato di prestare numerosi suoi capolavori all’ esposizione milanese. Pur non essendo tra i più conosciuti al mondo, il museo ungherese vanta una raccolta di opere tanta variegata quanto di qualità. Si va dal Cinquecento al Novecento, da Raffaello e Tintoretto a Cranach e Durer fino  a Goya e Velazquez per finire con i vari Cezanne e Manet. Noi abbiamo intervistato il curatore, Stefano Zuffi che  ci ha fatto da guida, sala per sala,  sottolineando come in realtà l’identità europea, almeno  attraverso l’arte sia stata davvero raggiunta ” Da  Raffaello a Schiele” Milano,  Palazzo Reale.  17 Settembre  2015 – 7 febbraio 2016
Il portale di RAI Cultura dedicato all’arte e al design

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*