“Divus Vespasianus. Il Campidoglio e l’Egitto all’epoca dei Flavi” in mostra ai Musei Capitolini di Roma

martedì, 12 maggio 2009

In occasione del bimillenario della nascita dell’imperatore Vespasiano sarà visitabile fino al 4 settembre 2009, nei Musei Capitolini, una mostra dedicata alla dinastia flavia che permette di proseguire e concludere sul Campidoglio l’ampio percorso espositivo illustrato nell’Anfiteatro Flavio e nella Curia.
La mostra, progettata da Filippo Coarelli, illustrerà le grandi opere edilizie che Vespasiano realizzò sul Campidoglio. Fulcro dell’esposizione è proprio il ruolo centrale che l’Egitto acquistò sotto Vespasiano e i suoi figli e la particolare devozione da loro riservata alle divinità orientali.

Sarà quindi questa l’occasione per riaprire al pubblico la Sala Egizia che prospetta sul cortile di fronte alle sale che ospiteranno la mostra dedicata al Campidoglio nell’età dei Flavi.
Le opere esposte sono altissimo valore e tra queste compare la Triade Capitolina, la famosa scultura trafugata e poi recuperata dal Nucleo Patrimonio Artistico per la prima volta esposta in Campidoglio. Eccezionale il valore
dell’iscrizione che menziona un sacerdote di Iside Capitolina che il Sindaco di Fiesole ha concesso in prestito ai Musei Capitolini già dal mese di novembre e che verrà inserita nella mostra. Accanto a queste opere vanno considerate altre rare testimonianze della devozione agli dei egiziani riferibili ancora al Campidoglio, come le statuette in granito grigio in prestito dal Museo Nazionale Romano provenienti dagli scavi per la costruzione del Vittoriano. Ed infine, tra le altre sculture dei Musei Capitolini provenienti da altri Isei non si può non ricordare la bellissima testa di Iside o regina tolemaica abbigliata come la dea egizia dall’Iseo della III regione.

Per informazioni:
Musei Capitolini (Piazza del Campidoglio) Palazzo Nuovo, Roma
Tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 21.00)
www.museicapitolini.org; www.museiincomuneroma.it; www.zetema.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*