I paradisi di Gauguin

lunedì, 16 novembre 2015


Ci sono pochi dubbi sul fatto che Paul Gauguin sia stato uno degli artisti più originali, non solo del suo tempo. Ora una mostra milanese che presenta circa 70 opere,  organizzata in collaborazione con la Ny Carlsberg Glyptotek di Copenhagen che ospita una delle collezioni più complete al mondo di opere del pittore francese, permette di tornare a riflettere su una personalità artistica cosi’ particolare. La mostra infatti si prefigge di dimostrare l’approccio peculiare di Gauguin al ” primitivismo “, analizzando le fonti figurative di questo artista, dal’arte popolare bretone a quella dell’ antico Egitto, da quella peruviana delle culture Inca alla cambogiana e alla  javanese senza dimenticare  naturalmente  quella polinesiana. La personale visione di Gauguin del primitivo come forza primigenia del mondo fu d’ altronde proprio la molla che lo spinse a viaggiare in luoghi e culture molto lontane e ” diverse”.  Noi abbiamo intervistato il curatore, Flemming Friborg e lui ci ha parlato dell’ arte come un puzzle di Gauguin e di come dobbiamo interpretare i suoi ” paradisi esotici ” ” Gauguin. Racconti dal paradiso” Milano, Mudec 28 ottobre 2015 – 21 Febbraio 2016   2
Il portale di RAI Cultura dedicato all’arte e al design

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*