ICOM e WFFM lanciano la “Giornata Internazionale dei Musei 2009” dal tema “I musei e il turismo”

venerdì, 15 maggio 2009

Il 18 maggio 2009, migliaia di musei in tutti i continenti celebrano il turismo sostenibile, etico e responsabile, dimostrando come il patrimonio può portare i turisti e le comunità locali in delle relazioni reciprocamente vantaggiose. Alissandra Cummins, Presidente del Consiglio internazionale dei musei (ICOM) e Carla Bossi Comelli, Presidente della Federazione Mondiale degli Amici dei Musei (WFFM / FMAM) hanno, in uno sforzo congiunto, inaugurato la Giornata Internazionale dei Musei 2009 che quest’anno ha come vetrina il turismo etico.
Come i musei possono favorire l’instaurarsi di un nuovo rapporto tra i visitatori e le comunità locali, che raramente hanno la possibilità di riunirsi per promuovere lo sviluppo sostenibile?

Il Patrimonio è la nostra identità, come l’umanità, come comunità. E’ ciò che la gente piace pensare di se stessi, ciò che credono di loro e comunque scelgono di esprimere.  "I musei e il turismo" incoraggia i musei, i professionisti e i volontari a collaborare con i visitatori e turisti, per creazione interazioni con le comunità locali al fine di arricchire il patrimonio di esperienze, sia all’interno che all’esterno delle mura del museo .
ICOM ha creato nel 1977 la Giornata internazionale dei Musei per incoraggiare la consapevolezza circa il ruolo dei musei nello sviluppo della società. Nel 2007, ICOM ha celebrato il "Patrimonio Universale" e l’anno scorso, ICOM ha inaugurato il proprio "cambiamento sociale e di sviluppo" con il primo evento virtuale globale dei musei al "The Tech Museum of Innovation" su Second Life. Nella vita reale, la Giornata ha raccolto un record di partecipazione, nella maggior parte dei musei e eventi del 18 maggio 2008.
Questo maggio, i musei ospiteranno concorsi, seminari, conferenze, spettacoli, rimanendo aperti di giorno e di notte, e permettendo di elaborare nuovi tour virtuali o reali e itinerari trai i musei e le attrazioni turistiche locali.
Ispirato dalla World Heritage tour e high-end, l’obiettivo è quello di portare più profonda e reciproca conoscenza del patrimonio vissuto nell’insieme. "Per i visitatori, turisti e locali insieme a curatori e volontari" – afferma Cummins – "La Giornata Internazionale dei Musei può diventare un esperienza di unione".
ICOM e la WFFM, insieme con l’UNESCO, UNWTO, ICOMOS, ICCROM e altre organizzazioni hanno da tempo sottolineato l’importanza del patrimonio culturale e della sensibilizzazione per un turismo sostenibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*