Il genio futurista di Giacomo Balla

venerdì, 9 ottobre 2015


Trascorse gli ultimi decenni della sua esistenza in povertà, vivendo nella sua casa di via Oslavia,nel quartiere Prati a Roma, piena di suoi quadri che non riusciva a vendere. Eppure stiamo parlando di Giacomo Balla, il geniale pittore futurista la cui grandezza  e modernità solo ora, forse,  viene capita fino in fondo. Ben vengano allora mostre come quella della Fondazione Magnani Rocca che cercano di presentare Balla in tutta la sua sfaccettata produzione artistica. L’esposizione infatti,  partendo, a 100 anni dalla sua pubblicazione, dal  manifesto Ricostruzione Futurista  dell’ Universo, racconta  l’artista non solo attraverso le sue opere pittoriche ma anche esponendo  scarpe, vestiti, cappelli, borse ed altri oggetti, perfetta testimonianza di un estetica, quella futurista, che voleva estendersi a tutti gli aspetti della vita quotidiana. Noi ci siamo fatti raccontare l’artista e la mostra dai due curatori, Stefano Roffi ed Elisa Gigli. Giacomo Balla. Astrattista Futurista  Fondazione Magnani Rocca – Mamiano di Traversetolo ( Pr) 12 Settembre –  8 Dicembre 2015
Il portale di RAI Cultura dedicato all’arte e al design

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*