O’Tama e Vincenzo Ragusa. Un ponte tra Tokyo e Palermo

venerdì, 12 maggio 2017


Una piccola giapponese innamorata dell’Italia. E del maestro e marito scultore che lei, poco più che ventenne, a fine Ottocento, seguì in Sicilia, dall’altra parte del mondo. La storia di O’Tama Kiyohara è affascinante e quanto mai straordinaria: pittrice raffinatissima, seppe miscelare il tratto sognante del suo rigido Paese alla cultura europea che prestava orecchio all’Impressionismo e al Vedutismo.  O’Tama visse in Sicilia per 51 anni, …



Fonte: O’Tama e Vincenzo Ragusa. Un ponte tra Tokyo e Palermo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*