Per non dimenticare. Sacrari del Novecento in Europa

giovedì, 24 marzo 2016


“L’onda passa, i sentimenti e i pensieri dell’uomo passano come l’onda. Ma all’uomo è dato di render possibile l’impossibile. Non si può scendere due volte nella medesima onda, ma l’uomo può fare anche questo. Egli dice: “Onda fermati”. Egli trattiene le cose fuggevoli chiudendole nella parola, nella pietra,nel suono”
Lion Feuchtwanger, Die Geschwister Oppermann, Amsterdam 1933 
Nel Centenario della Grande Guerra, l’Accademia Nazionale di San Luca, …



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*