Picasso, Mirò e Dalì “Giovani e arrabbiati” a Palazzo Strozzi

sabato, 12 marzo 2011

A Palazzo Strozzi, dal 12 marzo al 17 luglio, una mostra dedicata alla produzione giovanile dei maestri Picasso, Miró, Dalí. Giovani e arrabbiati: la nascita della modernità presenta più di sessanta opere e oltre cento schizzi picassiani.

La mostra prende in esame il periodo pre-cubista di Picasso con opere anteriori al 1907, mentre di Miró le realizzazioni effettuate fra il 1915 e il 1920 in relazione con quelle di Dalí dal 1920 al 1925, ponendo in evidenza le differenze stilistiche che caratterizzano il periodo precedente alla poetica del Surrealismo.

Cresciuti in Catalogna, i tre artisti raggiunsero la fama in Francia, dove i primi due scelsero di vivere e costruire la propria carriera, mentre Dalí decise di rimanere in Spagna. Ed è proprio dai più importanti musei iberici e collezioni private che provengono le opere presentate in questa mostra.

L’esposizione è stata strutturata come un film composto da flashback che rinviano a una serie di incontri che viaggiano a ritroso nell’arco di 30 anni per riannodare le fila di un racconto: comincia con la visita di Dalí a Picasso (1926), traccia poi la nascita della modernità attraverso le risposte di Dalí a Miró, evidenzia l’incrocio fra Miró e Picasso (1917) e terminando prima dell’arrivo del giovanissimo Picasso a Parigi nel 1900.

Esposto in questa mostra per la prima volta fuori dalla Spagna il quaderno di Picasso Cahier 7 del 1907, che raccoglie i primissimi schizzi per il suo rivoluzionario capolavoro Les Demoiselles d’Avignon, che hanno rappresentato sollecitazioni fortissime per Dalí e Miró e in generale punto di partenza per la nascita del linguaggio dell’arte moderna.

Il percorso si chiude con il capolavoro cubista di Picasso Donna che piange, la Composizione geometrica di Mirò e l’Arlecchino di Dalì.

Per inforrmazioni
Luogo: Palazzo Strozzi, piazza Strozzi – Firenze
Email: prenotazioni@cscsigma.it
telefono: +39 055 2469600
Web: www.palazzostrozzi.org
Orario: tutti i giorni dalle 9.00 alle 20.00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*