Pino Deodato, Lieve… e così sia, El, melek, naaman

lunedì, 5 ottobre 2015

“Il desiderio di immediatezza muove in forme primitive il linguaggio poetico di Pino Deodato. Una maniera artistica dall’espressività innocente simile a quella dei fanciulli, che si rivela in modalità preculturali basate sull’istinto. Una rappresentazione apparentemente semplice, vicina a quella di Klee che affermava: “Si può ricominciare da capo partendo dalla stanza dei bambini”. Ed è a partire da quella stanza e da questo sogno che Pino sublima il suo mondo.Si allontana …
Arte.it Eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*