Quando l`arte incontra il divertimento

mercoledì, 11 ottobre 2017




“ Malgrado il peso di una retorica romantica, intenta a dipingere l’artista avvolto dai fumi della disperazione, della povertà, della malattia e dell’allucinazione, malgrado il profumo decadente di un Simbolismo notturno che ha nell’Isola dei Morti di Arnold Boecklin il suo manifesto … malgrado infine l’alito acido di un deforme esistenzialismo che ha corroso una parte del Novecento, l’Arte non ha mai voluto rinunciare al piacere del suo gioco e del suo divertimento”.

Tinguely, Calder, Fogliati, Erlich, Creed, Neto, Collishaw, Ourslr, Wurm, teamLab, Op De Beeck, De Dominicis, Gander,Lin, Studio 65: questi gli artisti presenti alla mostra Enjoy, curata da Danilo Eccher al Chiostro del Bramante. Quindici protagonisti del 900 storico e del terzo millennio, accomunati da un filo sotteso, il divertimento, assunto nell’ accezione etimologica della parola, ovvero portare altrove. Oltre il luogo comune che il gioco sia privo di un contenuto concettuale molto forte, oltre i canoni formali e estetici prestabiliti. Perché, sottolinea Eccher ” L’Arte sprofonda nel dolore ma si nutre di piaceri ed è sempre una danza di contrasti.”

Roma, Chiostro del Bramante: Enjoy.L’arte incontra il divertimento

fino al 25 febbraio 2018

immagine: Obscura, Tony Oursler



Fonte: Quando l`arte incontra il divertimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*