Se i quadri potessero parlare

mercoledì, 23 marzo 2016




 La pagina Facebook ” Se i quadri potessero parlare” è diventata una vero e proprio ” caso ” avendo raggiunto quasi quattrocentomila ” mi piace” già nei primi mesi di vita. L’idea non è certamente originalissima e ha precedenti importanti come ad esempio la ” Gioconda coi baffi ” di Duchamp, ma il gioco goliardico ed irriverente di “sottotitolare” quadri celebri funziona eccome, anche ai tempi di internet. Ce lo racconta il creatore della pagina, Stefano Guerrera, che prova a darsi una spiegazione del travolgente successo della sua idea, respinge qualche critica e spiega che il suo obiettivo ‘ e’  “avvicinare l’arte a tutti”



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*