Yan Pei-Ming ritorna a Villa Medici

lunedì, 18 aprile 2016




Per celebrare il 350° anniversario dell’Accademia di Francia a Roma tornano all’accademia due illustri borsisti: il pittore franco-cinese Yan Pei-Ming, che ha soggiornato a Villa Medici nel 1993 – 1994, ed è oggi considerato uno dei maggiori artisti contemporanei le cui opere sono presenti nelle più grandi collezioni francesi e internazionali,e lo storico dell’arte Henri Loyrette, borsista dal 1975 al 1977, direttore  del Musée d’Orsay (1994-2001) e presidente-direttore del Louvre (2001-2013), che ha curato la mostra Yan Pei-Ming a Roma.

Nato a Shangai, Yan Pei-Ming si trasferisce in Francia a vent’anni per dedicarsi alla pittura con opere caratterizzate dalle pennellate vigorose in formato imponente, per le quali usa principalmente il bianco e il nero, con l’uso sempre più frequente di colori aggiuntivi.

Il pittore presenta la sua visione della città di Roma a Villa Medici. Ha riflettuto sui monumenti, le opere e le rovine lasciatoci in eredità da secoli, ma anche su lasciti culturali più recenti;  prendendo spunto da film come Mamma Roma di Pasolini e Roma, città aperta di Rossellini,  Pei-Ming si è soffermato su alcuni fotogrammi di scene drammatiche riproponendole in maniera imponente con energiche pennellate in bianco e nero. L’artista, cinese di nascita ma francese d’adozione,  ha anche ragionato su momenti storici legati alla politica e alla religione interpretando, sempre in bianco e nero, l’attentato a Papa Giovanni II e il ritrovamento del cadavere di Aldo Moro.

La morte è onnipresente nelle opere di Pei-Ming, a volte si rivela palesemente, altre volte  in maniera più celata,  come se stesse sempre in agguato. L’artista ha voluto rendere omaggio a suo padre ritraendolo sia da vivo che da defunto. Anche l’icona di Monna Lisa è stata onorata dall’artista con la serie di ritratti “Le funerali di Monna Lisa” esposte a Louvre nel 2009, sotto la direzione di Henri Loyrette, allora direttore del museo.

Yan Pei-Ming ha partecipato alle Biennali di Venezia nel 1995 e 2003, e ha recentemente esposto a Parigi, Londra, Pechino, Malaga e Salisburgo.

 

Yan Pei-Ming Roma

Villa Medici, Roma

Fino al 19 giugno 2016



Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*